Skip to content

5 – Che c. ci faccio qui?

20 ottobre, 2011

Erano le 5.30 del pomeriggio, erano quasi 12 ore che ero in ballo e sapevo dovevo affrontarne almeno altre 4 di questo supplizio. Seduto su una buseta coi sedili a misura di puffo, circondato da campesini brutti sporchi e cattivi, il più grosso dei quali era seduto al mio fianco e anche senza volerlo invadeva il mio spazio. Fuori dal finestrino riuscivo a vedere solo pareti di montagna, così vicine che l’unico effetto era aumentare il senso di claustrofobia.
Qualcuno a intervalli regolari mollava loffie così puzzolenti che tutti aprivano il finestrino anche se fuori faceva freddo e pioveva quasi ininterrottamente dal giorno prima. La strada era talmente dissestata che non riuscivo nemmeno a ascoltare l’i-pod e digitarci sopra. Fortunatamente non avevo conati di vomito, anche se il poco cibo ingerito saltava incessantemente su e giù per lo stomaco. Anche dormire era oggettivamente difficile, certamente non aiutato dallo stucchevole cd di vallenato che l’autista sparava a tutto volume per alleviarci il viaggio.

Nessuno mi aveva obbligato a salire su quel bus e la destinazione, San Agustin, era un posto di cui avevo sentiro parlare bene, ma non che smaniassi dalla voglia di conoscere, più che altro ci stavo andando perchè erano passati esattamente due mesi dal mio ultimo viaggio e avevo necessità di cambiare aria per qualche giorno.
Si, è ovvio che mi sono chiesto che c. ci faccio qui?

A dir la verità me lo chiedo ogni volta che mi sposto, perchè per quanto adoro viaggiare, tanto odio prendere un bus. Guidare una macchina o meglio una moto (il mio mezzo preferito)? Prendere un aereo, cosa di cui tanti hanno terrore anche se statisticamente è il modo più sicuro per viaggiare? Tutto, un altro discorso. Un treno? Dipende. Se però devo prendere un bus o viaggiare via mare, mi pesa sempre. Se poi è un chicken bus, il viaggio per me è sempre una via crucis.
Che ci facevo allora a soffrire su quel bus, poco consolato dal fatto che la maggior parte dei miei compagni di viaggio non stava andando a zonzo, ma doveva affrontare quella tratta spesso e per sopravvivere?
La consapevolezza che una volta trovato una stanza dove lasciare il mio zaino, mi aspettava un nuovo posto da conoscere, nuovi incontri da fare, nuovi cibi da assaggiare, un’aria nuova da respirare. Un nuovo inizio, una nuova avventura, la certezza che almeno per un giorno o due sarei uscito dalla prigione mentale che tutti ci costruiamo. Si, viaggiare. Ad oggi non conosco un miglior antidoto a l’ennui, un modo migliore per imparare dalla vita.

Tools & Tricks
Le zie dei Fanti – Qualcuno avrà riconosciuto nel titolo una citazione di Chatwin, così come è una citazione, meno immediata a uno dei più grandi scrittori di viaggio, il primo libro di Lindo Boludo. A essere onesti di Chatwin ho letto poco e non sono rimasto entusiasta, ma chissà perche ogni volta che viaggio e mi trovo in una situazione scomoda, arriva lui a farmi compagnia e ricordarmi che non sono solo.

http://www.chickybus.com/ Mentre cercavo una foto di un chicken bus, senza trovarne una che rendesse l’idea, ho trovato questo sito.

Perchè viaggiare? Sarà come dice Osar Wilde che l’unica cosa peggiore del viaggiare è il non viaggiare affatto?

Luoghi pubblici
Panaderia Royal Garden y Zona Zero Cafè entrambi di fronte alla piazza principale di San Agustin, dove poter cogliere il segnale wi fi gratuito. Peccato che internet ci fosse per una media di 5 minuti ogni 2 ore. Beh, almeno avevo un posto dove attaccare il pc alla corrente! Siccome però necessitavo anche della connessione, sono andato in una cyber caffeteria dove al mio fianco c’erano uomini ubriachi fumando e il volume di uno stucchevolissimo vallenato di sottofondo era talmente alto che ho pensato più di una volta mi avrebbe fatto esplodere il cuore. Un buon esercizio di concentrazione, comunque.

From → Uncategorized

Lascia un commento

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: